L'identità di Bitossi Ceramiche si sviluppa dai primi del ‘900 e si innesta in una tradizione produttiva della ceramica esistente a Montelupo Fiorentino fin dal 1500. L’attività della famiglia Bitossi produce ceramica artistica, almeno fin dal 1871. Sara’ Guido Bitossi,nel 1921, erede della tradizione della ceramica, a costituire la “Manifattura Maioliche Artistiche”con lavorazioni artigianali tipiche del luogo. La produzione tradizionale si rinnova grazie alla direzione artistica di Aldo Londi, uomo di innato senso creativo ed estetico, attento all’evoluzione del gusto.

Determinante sara’ l’incontro con l’architetto Ettore Sottsass, che collaborera’per molti anni a stretto contatto con Londi. Insieme daranno vita a collezioni  di successo, dove si esaltano maestria e ingegno. Bitossi Ceramiche, situata ancora oggi nel luogo di origine, e’ tutt’ora meta di importanti figure di design, che affascinate dal valore storico dell’azienda e dall’artigianalita’ delle produzioni, creano collezioni uniche, riconoscibili nelle piu’ belle vetrine internazionali. Questa attitudine legata alla capacità imprenditoriale sviluppata negli anni e la costante ricerca della qualità del prodotto hanno creato un’identità propria di Bitossi Ceramiche qualificandola come un esempio di eccellenza italiana. La famiglia ha avviato la raccolta storica di oltre 7000 pezzi, documenti e materiale relativo alla produzione ceramica artistica dal 1871 ad oggi, costituendo così un corposo Archivio. Grazie a questa raccolta, nel 2003, è stato aperto il primo nucleo del MAIB - Museo Artistico Industriale Bitossi, gestiti dalla Fondazione Vittoriano Bitossi, emanazione diretta della famiglia. Nel 2011 il MAIB ha aderito a MUSEIMPRESA, Associazione Italiana di Archivi e Musei d’Impresa. Nel 2014, in occasione della “Settimana dedicata alla Cultura d'Impresa” la Fondazione Vittoriano Bitossi ha presentato la biografia e la mostra dedicata al maestro Aldo Londi, , dal titolo “Aldo Londi. Un ceramista del Novecento”. Il 2 dicembre 2014 Bitossi Ceramiche é stata ufficialmente iscritta nel Registro delle Imprese Storiche Italiane istituita dall’Unioncamere Nazionale dalla Camera di Commercio.

Storia