Azienda

Storia


La famiglia Bitossi è documentata nel territorio di Montelupo Fiorentino dal 1536. In questo luogo di antica tradizione ceramica, a pochi chilometri dalla città di Firenze, nel corso dei secoli i Bitossi sono stati fornaciai, scultori, pittori ma soprattutto ceramisti, che nel Novecento introducono nella produzione uno straordinario rinnovamento stilistico e formale. Erede di una lunga dinastia e tradizione, Guido Bitossi nel 1921 fonda la manifattura Maioliche artistiche Guido Bitossi, proponendo una produzione ancora legata alla tradizione ed agli stili classici del passato con ricercatezza e studio del prodotto.

L'evoluzione in senso moderno si manifesta dirompente a partire dai primi anni Cinquanta, sotto la direzione artistica di Aldo Londi, uomo di innato senso creativo ed estetico, attento ai cambiamenti del gusto ed all'unicità del prodotto italiano. Londi fece il suo ingresso alla Bitossi nel 1946 e da quel momento fu il protagonista indiscusso per più di cinquant'anni, prima come pittore, poi come direttore artistico ed infine come instancabile ricercatore di modelli ed esempi da emulare.



Nel corso degli anni molti designers si sono confrontati con la produzione della Manifattura Bitossi, dando vita a nuove linee e interpretando la tradizione. Primo fra tutti, l'architetto Ettore Sottsass, che iniziò a frequentare la manifattura Bitossi dal 1955 per sperimentare e creare nuove ceramiche. Le sue collezioni aprono un nuovo capitolo della storia del design italiano. Bitossi Ceramiche, situata ancora oggi nella sede storica del 1929, da generazioni guidata dalla stessa famiglia di origine: da Vittoriano Bitossi alla figlia Cinzia, alla nipote Ginevra Bocini, rappresenta l'eccellenza italiana del made in Italy nel mondo. La manifattura, nell'anno 2014 è stata iscritta nel Registro di Imprese Storiche Italiane istituito da Unioncamere Nazionale e dalla Camera di Commercio.




Design

Ettore Sottsass - L'Industrial designer nel settore ceramico, 1959
La ceramica non è mai fine a sé stessa: in essa la fantasia, le capacità tecniche ed espressive convergono per concorrere e formare un ambiente, per creare grandi architetture e grandi civiltà. Ma per realizzare tutto questo artisti e industriali devono lavorare insieme con pazienza, "devono provare e riprovare" per evolversi, com'è accaduto in un'azienda toscana, la manifattura Bitossi di Montelupo Fiorentino, "dove adagio adagio", grazie "al coraggio dell'industriale e alle qualità di un uomo molto tranquillo, ma molto giovane, paziente e coraggioso "Aldo Londi, si sono fatti esperimenti" per impostare una produzione semplice e nuova", lasciandosi alle spalle quella più tradizionale.



E' con questa citazione che vogliamo ricordare il profondo legame che Ettore Sottsass ha avuto con questa azienda e con Aldo Londi. Tantissime saranno le sperimentazioni e le collezioni progettate dall'architetto e realizzate alla Bitossi, assieme all'amico Aldo Londi, Ugo e l'Aurelio maestri ceramisti. Il rapporto di collaborazione fra Sottsass e la Bitossi non si è mai interrotto: dal 1955 all'ultima produzione in esclusiva che Bitossi Ceramiche ancor oggi produce.

La Bitossi oggi investe in primo luogo nella ricerca e progettazione di ceramiche di designer e continua a interpretare la tradizione riproponendo soggetti iconici di Aldo Londi. Non è un caso che molti dei collaboratori esterni, architetti e designer, si ispirino alle tecniche del passato documentato nell'Archivio Storico, nella incessante ricerca di equilibrio tra il saper fare, l'innovazione e la ricerca.


Nell'ultimo trentennio, tante le collaborazioni sviluppate: Antonella Cimatti, Arik Levy, Benjamin Hubert, Cedric Ragot, Dimorestudio, Elma Lisowski-Choung, Fabio Novembre, George J. Sowden, Gerard Taylor, Karim Rashid, Laura Bethan Wood, Luisa Bocchietto, Mario Ferrarini, Marco Zanini, Martine Bedine, Massimo Giacon, Matteo Thun, Max Lamb, Michele de Lucchi, Monica Föster, Nathalie Du Pasquier, P. Palma & C. Vannicola, Piero Fornasetti, Remo Buti, Ronon & Erwan Bouroullec.

Tutti i diritti riservati © 2018 Bitossi Ceramiche® srl — P.Iva IT00383810488