Rimini Blu

Le ceramiche di Aldo Londi sono il frutto di un'assiduo studio, di una costante sperimentazione di materie, colori e tecniche diverse. Tutto ciò è stato reso ancor più prolifico grazie anche all'ausilio delle sempre più avanzate ricerche del laboratorio chimico del Colorificio Colorobbia costituito nel 1947 dalla famiglia Bitossi. Londi, sostenuto dalla proprietà canalizza gli impulsi nella meticolosa ricerca stilistica e produttiva, come nel caso nella famosissima serie Rimini Blu, prodotta a partire dal 1959. Questa serie prodotta da oltre sessant'anni dalla manifattura Bitossi, rappresenta una delle tante storie, sicuramente la più importante per quantità produttiva.

La texture decorativa è ideata al momento della lavorazione a crudo sulla forma già eseguita, quando come d'abitudine, Londi si avvicinava ai tornianti con le tasche piene di piccoli strumenti come fili di ferro, viti, chiodi etc., attuando una sorta di action imprinting.

Una superficie semplice, composta da minuti e fitti segni che creano un fregio, un girotondo fantastico di elementi astratto geometrici che si rincorrono infinitamente. Esaltati da veloci tocchi di colore che il decoratore fissa sotto il blu e che, dopo la cottura, ripropongono magicamente i giochi di luce che si riflettono nel mare.

Non a caso il nome scelto per questa serie è proprio "Rimini blu", che a quel tempo rappresentava una localita' del bien vivre italiano celebrato in famose canzoni di musica leggera italiana in voga proprio nel 1959: "Nel blu dipinto di blu" di D. Modugno o "Ricordati di Rimini" di F. Buscaglione. Negli anni successivi, la serie Rimini sarà proposta in numerose varianti cromatiche, come: Rimini sunset, Rimini rosso veneziano, Rimini via veneto, Rimini verde luminoso, etc
Tutti i diritti riservati © 2018 Bitossi Ceramiche® srl — P.Iva IT00383810488